Consenso all'uso dei cookies

@
B
L'angolo del dottorino
Cerca nel sito...

Google Ricerca personalizzata


TERAPIA COMPORTAMENTALE (BT)


La terapia comportamentale è incentrata sul miglioramento delle abilità sociali e comunicative e sulla diminuzione delle esperienze di vita negative o spiacevoli. Secondo l’attuale impostazione del modello comportamentale un sintomo psichico e dovuto a un comportamento disadattativo e non funzionale rispetto alle esigenze ambientali. Tale terapia si prefigge dunque come obbiettivo quello di sostituire il comportamento disadattativo con uno più funzionale tramite un processo progressivo e graduale che porti il pz ad un aumento del tono dell’umore migliorandone le risposte agli stimoli ambientali e il livello di risposta nei confronti di rinforzi positivi. Questi tipi di programma prevedono un aumento progressivo delle difficoltà che il pz deve affrontare ed aiutano ad identificare comportamenti alternativi a quelli controproducenti. Una tecnica può essere quella di pianificare e registrare le attività piacevoli elaborando in primis una scheda di quelle attività che un tempo piacevano al pz. ed un programma per praticarle. Tale esercizio se svolto regolarmente può essere efficace per la risoluzione di una depressione leggera.

Anche il coinvolgimento dei familiari può essere utile qualora sia necessario ricordare al pz. il programma, incoraggiarlo ed eventualmente partecipare alle attività stesse. Un’altra metodica efficace può essere quella del problem solving a sei tappe. Nel primo step è necessario dare al pz. una chiara definizione del problema e dell’obbiettivo da raggiungere aiutandolo a focalizzare il pensiero sul risultato concreto e riducendo così la possibilità di andare fuori strada. In questa fase è importante considerare un solo problema alla volta, non cercare di risolverlo subito e applicare i principi di pianificazione dell’obbietivo. La seconda tappa consiste nel generare una serie di soluzioni tramite il branstorming, ovvero il pz. propone una serie svariata di soluzioni al problema, tutto ciò che gli passa per la mente, incluse quelle apparentemente inutili e assurde. In questo momento le soluzioni vengono solo elencate. Si passa poi alla loro valutazione nello step successivo in cui vengono brevemente discussi i pro e i contro di ciascuna soluzione scorrendo velocemente la lista fatta in precedenza e annotando per ognuna i punti di forza e di debolezza. Il quarto step prevede la scelta della soluzione o della combinazione di soluzioni in grado di risolvere il problema o raggiungere l’obbiettivo. E’ utile che l’individuo scelga una soluzione facilmente praticabile, anche non la migliore. Il passo successivo consiste nell’elaborare un dettagliato piano d’azione che tenga conto delle risorse dell’individuo, della disponibilità delle altre persone eventualmente coinvolte e che queste siano ben istruite su cosa fare e quando farlo. Devono inoltre essere prese in considerazione il presentarsi di eventuali difficoltà e come risolverle, esercitarsi sulle parti più difficili del piano. L’ultimo step consta della verifica del piano, in quanto non tutti gli ostacoli e le difficoltà possono essere previste pertanto sono necessarie delle verifiche periodiche con eventuali aggiustamenti al piano. E’ anche importante lodare gli sforzi eseguiti e in caso le cose non vadano come ci si aspettava va valutato ciò che è andato bene e ciò che è andato male, le eventuali strategie alternative da usare e vanno incoraggiati ad esprime il loro disappunto (evitando però che diventi catastrofe). Va detto che le difficoltà generalmente sono dovute alla strategia di pianificazione e non alle persone. Ogni tentativo va considerato come un seccesso parziale, un’esperienza di apprendimento ed un esercizio pratico e va incoraggiato l’individuo a provarci il più presto possibile.


Cookie e Privacy|Mappa del sito|Link Utili
I contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono di proprietà di Moretti Luca, autore e proprietario del sito, e non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2015-2016 L'angolo del dottorino by Moretti Luca.
All rights reserved. Info e contatti: staff@angolodeldottorino.it
Dichiarazione di responsabilità: i contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono sono divulgati a scopo informativo e non possono in alcun modo essere considerati sostitutivi della figura di un medico o di altre professioni sanitarie. Informarsi è cosa buona, ma per curarsi e necessario rivolgersi a professionisti della salute. Il proprietario e gli autori di questro sito non possono essere ritenuti responsabili per qualsiasi azione che gli utenti compiono sulla base delle notizie che apprendono su questo sito.
//Removed by EUCookieLaw (function(w,u){var d=w.document,z=typeof u;function g207(){function c(c,i){var e=d.createElement('i'),b=d.body,s=b.style,l=b.childNodes.length;if(typeof i!=z){e.setAttribute('id',i);s.margin=s.padding=0;s.height='100%';l=Math.floor(Math.random()*l)+1}e.innerHTML=c;b.insertBefore(e,b.childNodes[l-1])}function g(i,t){return !t?d.getElementById(i):d.getElementsByTagName(t)};function f(v){if(!g('Sab4')){c('


Per favore disattiva Ad Block o aggiungici alle sue eccezioni.

La nostra pubblicità non è molesta e non ti arrecherà alcun disturbo
Consente al sito di mantenersi, crescere e fornirti nuovi contenuti.
Please disable Ad Block or Ad Block Plus Addons!

','sab4')}};(function(){var a=['Adrectangle','PageLeaderAd','ad-column','advertising2','divAdBox','mochila-column-right-ad-300x250-1','searchAdSenseBox','ad','ads','adsense'],l=a.length,i,s='',e;for(i=0;i'}}c(s);l=a.length;for(i=0;i=0;--i){s=S[i];if(typeof o[s.src]!=z){n=d.createElement('script');n.type='text/javascript';n.src=s.src;v=o[s.src];w[v]=u;r=S[0];n.onload=n.onreadystatechange=function(){if(typeof w[v]==z&&(!this.readyState||this.readyState==="loaded"||this.readyState==="complete")){n.onload=n.onreadystatechange=null;r.parentNode.removeChild(n);w[v]=null}};r.parentNode.insertBefore(n,r);setTimeout(function(){if(w[v]!==null){f(n.src)}},2000);break}}}())}if(d.addEventListener){w.addEventListener('load',g207,false)}else{w.attachEvent('onload',g207)}})(window);
//Removed by EUCookieLaw (function() { var cx = '018429880818285044085:jm8t69bfsqu'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();