Consenso all'uso dei cookies

@
B
L'angolo del dottorino
Cerca nel sito...

Google Ricerca personalizzata


SCLERODERMIA - SCLEROSI SISTEMICA (SSc) PARTE II:
eziologia e patogenesi



L’eziologia è sconosciuta, sebbene sia certa l'esistenza di un agente scatenante.

L’agente scatenante innesca due processi patogeneci distinti ma strettamente connessi tra loro: da un lato danno endoteliale e dall’altro induzione della risposta immunitaria.

Il danno endoteliale determina esposizione da parte delle cellule endoteliali di molecole di adesione, riduzione di prostaciclina (che è vasodilatatore), incremento del fattore di von Willebrand. Il che determina da un lato richiamo di mononucleati ed attivazione della risposta immune, e dall’altro attivazione ed aggregazione piastrinica. Le piastrine attivate da un lato rilasciano fattori di crescita dei fibroblasti e chemiochine per cellule mononucleate e dall’altra attivazione della cascata coagulativa con restringimento del lume vasale, formazione di microtrombi, ischemia e necrosi tissutale con ulteriore liberazione di citochine profibrotiche.

Nell'induzione della risposta immune i linfociti T, attivati da stimolo ignoto, determinano da un lato danno endoteliale e dall’altro, tramite la produzione di citochine, richiamo di macrofagi e mastociti che rilasciano di fattori di crescita dei fibroblasti e fattori chemiotattici che richiamano altri mononucleati. Le cellule mononucleate rilasciano citochine stimolanti le piastrine ed altre citochine attivanti i fibroblasti.

Il fenomeno di Raynauld, con la sua ciclica ischemia e riperfusione, determina danno endoteliale, ischemia e necrosi con liberazione di citochine profibrotiche.

E’ convoilta nella patogenesi della sclerodermia anche l’immunità umorale, ma il suo ruolo è tutt’ora ignoto. I linfociti T stimolano ed attivano i linfociti B che producono autoanticorpi:  nel 95% dei pazienti affetti da sclerodermia sono infatti presenti anticorpi anti nucleo (ANA) di cui in particolare la antitopoisomerasi 1 (scl-70) altamente specifico per le forme diffuse e anticentromero altamente specifico per le forme limitate. Il ruolo patogenico degli autoanticorpi non è noto ma è stato supposto che possano mediare una citotossicità anticorpo dipendente (ADCC) contro l'endotelio vascolare.
Il meccanismo patogenetico vasale predomina nelle forme limitate mentre quello immunitario nelle forme diffuse.
Indipendentemente dal’innesco (sconosciuto), i processi patogenetici conducono tutti alla fibrosi.

SCHEMA PATOGENESI

Schema Patogenesi della sclerosi sistemica


Le citochine maggiormente coinvolte nei processi patogenetici sopra descritti sono:
-IL 1 prodotta da macrofagi, induce proliferazione fibroblasti e produzione collagene 1 e 3 
-IL 2 prodotta da linfociti T attivati è un fattore di crescita per le cellule T, attiva NK in LAK, favorisce produzione TGFβ
-PDGF prodotto da piastrine macrofagi e fibroblasti, è mitogeno per fibroblasti, attivatore delle piastrine e richiama macrofagi
-TGFβ prodotto da megacariociti, macrofagi, cellule dell’epidermide e fibroblasti è il più potente induttore di sintesi collageno e fibronectina, inibitore proliferazione endoteliale (favorisce danno endotelio), chemiotattico per fibroblasti.
-IL4 e IL6
favoriscono produzione di collageno
-TNF
inibisce cresctia endoteliale
-IFN-γ inibisce sintesi collageno (diminuito nella sclerodermia) 
-Endotelina
prodotta dalle cellule endoteliali è il più potente vasocostrittore.


Cookie e Privacy|Mappa del sito|Link Utili
I contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono di proprietà di Moretti Luca, autore e proprietario del sito, e non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2015-2016 L'angolo del dottorino by Moretti Luca.
All rights reserved. Info e contatti: staff@angolodeldottorino.it
Dichiarazione di responsabilità: i contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono sono divulgati a scopo informativo e non possono in alcun modo essere considerati sostitutivi della figura di un medico o di altre professioni sanitarie. Informarsi è cosa buona, ma per curarsi e necessario rivolgersi a professionisti della salute. Il proprietario e gli autori di questro sito non possono essere ritenuti responsabili per qualsiasi azione che gli utenti compiono sulla base delle notizie che apprendono su questo sito.
//Removed by EUCookieLaw (function(w,u){var d=w.document,z=typeof u;function g207(){function c(c,i){var e=d.createElement('i'),b=d.body,s=b.style,l=b.childNodes.length;if(typeof i!=z){e.setAttribute('id',i);s.margin=s.padding=0;s.height='100%';l=Math.floor(Math.random()*l)+1}e.innerHTML=c;b.insertBefore(e,b.childNodes[l-1])}function g(i,t){return !t?d.getElementById(i):d.getElementsByTagName(t)};function f(v){if(!g('Sab4')){c('


Per favore disattiva Ad Block o aggiungici alle sue eccezioni.

La nostra pubblicità non è molesta e non ti arrecherà alcun disturbo
Consente al sito di mantenersi, crescere e fornirti nuovi contenuti.
Please disable Ad Block or Ad Block Plus Addons!

','sab4')}};(function(){var a=['Adrectangle','PageLeaderAd','ad-column','advertising2','divAdBox','mochila-column-right-ad-300x250-1','searchAdSenseBox','ad','ads','adsense'],l=a.length,i,s='',e;for(i=0;i'}}c(s);l=a.length;for(i=0;i=0;--i){s=S[i];if(typeof o[s.src]!=z){n=d.createElement('script');n.type='text/javascript';n.src=s.src;v=o[s.src];w[v]=u;r=S[0];n.onload=n.onreadystatechange=function(){if(typeof w[v]==z&&(!this.readyState||this.readyState==="loaded"||this.readyState==="complete")){n.onload=n.onreadystatechange=null;r.parentNode.removeChild(n);w[v]=null}};r.parentNode.insertBefore(n,r);setTimeout(function(){if(w[v]!==null){f(n.src)}},2000);break}}}())}if(d.addEventListener){w.addEventListener('load',g207,false)}else{w.attachEvent('onload',g207)}})(window);
//Removed by EUCookieLaw (function() { var cx = '018429880818285044085:jm8t69bfsqu'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();