Consenso all'uso dei cookies

@
B
L'angolo del dottorino
Cerca nel sito...

Google Ricerca personalizzata


EMOCROMO


L’emocromo, chiamato anche esame emocromocitometrico o emogramma è un esame di laboratorio eseguito sul sangue che da informazioni sui suoi elementi corpuscolati (cellule).
Lo trovate nel referto delle analisi del sangue che fate per un qualsiasi motivo.

I parametri di interesse relativi all’anemia sono quelli che riguardano la serie rossa, i tre paramenti fondamentali a riguardo sono:
  1. Hb (concentrazione emoglobinica) che ha un range di normalità compreso tra 12 e 14 g/dl nelle donne e tra 13 e 16 g/dl negli gli uomini 
  2. GR (numero di globuli rossi) che ha un range di normalità compreso tra 4 e 5 milioni per mm cubo nella donna e tra 4,5 e 5,5 milioni per metro cubo negli uomini 
  3. Ht (ematocrito) che ha un range di normalità compreso tra 36 e 42% nelle donne e tra 40 e 45% negli uomini.
Dalla combinazione di questi tre parametri se ne ottengono altri tre che sono:
  1. MCV (volume corpuscolare medio) dato dalla formula HtX10/GR con valori normali tra 80 e 100 micron cubici.
    Se il valore è compreso nell’intervallo le anemie vengono definite normocitiche, in caso contrario microcitiche (se >80) o macrocitiche (se >100)
  2. MCHC (concentrazione emoglobinica corpuscolare media) data dalla formula Hbx100/Ht con valori normali tra 30 e 36 g/dl.
    Se il valore è compreso nell’intervallo le anemie vengono definite normocromiche, in caso contrario ipocromiche (se >30) o ipercromiche (se >36)
  3. MCH (contenuto emoglobinico corpuscolare media) dato dalla formula Hbx10/GR con valori normali tra 27 e 31 pg.
    Se il valore è compreso nell’intervallo le anemie vengono definite normocromiche, in caso contrario ipocromiche (se >27) o ipercromiche (se >31).
Di questi parametri il primo da valutarsi è l’Hb: il riscontro di un suo valore al di sotto di 12 g/dl per porre una diagnosi generica di anemia, dando per assunto che la concentrazione sia specchio specchio fedele del quantitativo totale (es. una donna incinta con un valore di 10 g/dl è perfettamente nella norma per via dell’emodiluizione fisiologica della gravidanza come già spiegato nella pagina precedente).

In caso di riscontro di anemia il secondo parametro da prendere in considerazione è il MCV che consente di classificare le anemie in normocitiche, macrocitiche e microcitiche.
  • Il riscontro di valori di MCV inferiori alla norma orienta la diagnosi verso una anemia del III gruppo
  • Il riscontro di valori di MCV superiori alla norma orienta verso una anemia del II gruppo
  • Il riscontro di valori di MCV nella norma orienta verso una anemia del I gruppo o del IV gruppo. La distinzione tra questi ultimi due gruppi si fa in base al numero dei reticolociti, una loro diminuzione orienta verso una anemia del I gruppo mentre un loro valore aumentano orienta verso una del IV gruppo.
I reticolociti sono dei globuli rossi “giovani”, e lo step maturativo immediatamente precedente all’eritrocita e sono le uniche cellule della serie rossa, oltre ai GR, ad essere presenti in circolo. Il loro valore rapportato ai GR è da considerarsi nella norma in un intervallo compreso tra il 5 e il 20 per mille dei GR, mentre in termini assoluti il loro quantitativo è da considerarsi nella norma per valori compresi tra 25 e 100 mila per mm cubo. La loro presenza esprima il funzionamento dell’attività midollare, un loro deficit è indicativo di una riduzione della produzione a livello midollare, un loro aumento viceversa esprime un aumento dell’attività di produzione midollare (nel caso delle anemie utilizzo della riserva dell’eritrone).

Al microscopio è inoltre possibile valutare la forma e le dimensioni dei GR alcune delle quali risultano patognomiche per alcuni tipi specifici di anemie (es. sferocitosi).


Cookie e Privacy|Mappa del sito|Link Utili
I contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono di proprietà di Moretti Luca, autore e proprietario del sito, e non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2015-2016 L'angolo del dottorino by Moretti Luca.
All rights reserved. Info e contatti: staff@angolodeldottorino.it
Dichiarazione di responsabilità: i contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono sono divulgati a scopo informativo e non possono in alcun modo essere considerati sostitutivi della figura di un medico o di altre professioni sanitarie. Informarsi è cosa buona, ma per curarsi e necessario rivolgersi a professionisti della salute. Il proprietario e gli autori di questro sito non possono essere ritenuti responsabili per qualsiasi azione che gli utenti compiono sulla base delle notizie che apprendono su questo sito.
//Removed by EUCookieLaw (function(w,u){var d=w.document,z=typeof u;function g207(){function c(c,i){var e=d.createElement('i'),b=d.body,s=b.style,l=b.childNodes.length;if(typeof i!=z){e.setAttribute('id',i);s.margin=s.padding=0;s.height='100%';l=Math.floor(Math.random()*l)+1}e.innerHTML=c;b.insertBefore(e,b.childNodes[l-1])}function g(i,t){return !t?d.getElementById(i):d.getElementsByTagName(t)};function f(v){if(!g('Sab4')){c('


Per favore disattiva Ad Block o aggiungici alle sue eccezioni.

La nostra pubblicità non è molesta e non ti arrecherà alcun disturbo
Consente al sito di mantenersi, crescere e fornirti nuovi contenuti.
Please disable Ad Block or Ad Block Plus Addons!

','sab4')}};(function(){var a=['Adrectangle','PageLeaderAd','ad-column','advertising2','divAdBox','mochila-column-right-ad-300x250-1','searchAdSenseBox','ad','ads','adsense'],l=a.length,i,s='',e;for(i=0;i'}}c(s);l=a.length;for(i=0;i=0;--i){s=S[i];if(typeof o[s.src]!=z){n=d.createElement('script');n.type='text/javascript';n.src=s.src;v=o[s.src];w[v]=u;r=S[0];n.onload=n.onreadystatechange=function(){if(typeof w[v]==z&&(!this.readyState||this.readyState==="loaded"||this.readyState==="complete")){n.onload=n.onreadystatechange=null;r.parentNode.removeChild(n);w[v]=null}};r.parentNode.insertBefore(n,r);setTimeout(function(){if(w[v]!==null){f(n.src)}},2000);break}}}())}if(d.addEventListener){w.addEventListener('load',g207,false)}else{w.attachEvent('onload',g207)}})(window);
//Removed by EUCookieLaw (function() { var cx = '018429880818285044085:jm8t69bfsqu'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();