Consenso all'uso dei cookies

@
B
L'angolo del dottorino
Cerca nel sito...

Google Ricerca personalizzata


PERICARDITE POST INFARTUALE


L’infarto acuto miocardico può complicarsi con vari tipi di pericardite, differenti per tempistica e modalità di insorgenza.

Oltre alla rottura di cuore che determina emorragia pericardica acuta con tamponamento, quali complicanza dell’infarto miocardico acuto si possono avere:

PERICARDITE TRAUMATICA


La pericardite traumatica è una pericardite, solitamente di tipo emorragico si sviluppa in seguito a traumi pericardici.
Sono in grado di determinare pericardite i trami penetranti del torace, i traumi contusivi chiusi del torace ed anche i traumi addominali.
In risposta al trauma, in relazione al tipo ed all’entità del trauma si possono verificare tutti i quadri di pericardite, sia acuta che recidivante che cronica, sia tamponamento che pericardite costrittiva. La causa di pericardite traumatica più frequente è il trauma toracico chiuso, ad. es. il trauma toracico da impatto contro il volante in incidente automobilistico.

Il versamento è più spesso modesto e di tipo fibrinoso a possibile evoluzione in pericardite costrittiva, molto raramente in tamponamento. Il dolore toracico compare in genere a distanza di qualche settimana (3-4 settimane) dalla lesione pericardica, si accompagna a febbre elevata, leucocitosi ed aumento della VES ed occasionalmente atralgie. Talora la pericardite traumatica può essere di tipo iatrogeno, seguente ad interventi medici.

Tutti gli interventi di cardiochirurgica che prevedono l’apertura del sacco pericardico sono in grado di determinare pericardite traumatica (pericardite post pericardiotomia), ma anche interventi di cateterismo cardiaco, massaggio cardiaco esterno e danni da radiazioni (pericardite attinica.).


PERICARDITE FARMACOLOGICA


Alcuni farmaci presentano tra gli effetti indesiderati la pericardite.
Tra i farmaci in gradi di causare pericardite ci sono farmaci che si utilizzano per terapie cardio-vascolari, ed in questi casi l’insorgenza di pericardite è legata oltre al rischio di effetti indesiderati del farmaco anche al rischio di pericardite correlato alla patologia cardiovascolare.
Tra questi farmaci quelli che più frequentemente possono causare pericardite sono la procainamide (utilizzata per le aritmie) e l’ idralazina (antiipertesivo).
Talora anche farmaci non di uso cardio-vascolare possono causare pericardite; tra questi si annoverano la penicillina (antibiotico beta lattamico) e il fenilbutazone (un FANS di raro utilizzo per via degli elevati effetti collaterali).


Cookie e Privacy|Mappa del sito|Link Utili
I contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono di proprietà di Moretti Luca, autore e proprietario del sito, e non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2015-2016 L'angolo del dottorino by Moretti Luca.
All rights reserved. Info e contatti: staff@angolodeldottorino.it
Dichiarazione di responsabilità: i contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono sono divulgati a scopo informativo e non possono in alcun modo essere considerati sostitutivi della figura di un medico o di altre professioni sanitarie. Informarsi è cosa buona, ma per curarsi e necessario rivolgersi a professionisti della salute. Il proprietario e gli autori di questro sito non possono essere ritenuti responsabili per qualsiasi azione che gli utenti compiono sulla base delle notizie che apprendono su questo sito.
//Removed by EUCookieLaw (function(w,u){var d=w.document,z=typeof u;function g207(){function c(c,i){var e=d.createElement('i'),b=d.body,s=b.style,l=b.childNodes.length;if(typeof i!=z){e.setAttribute('id',i);s.margin=s.padding=0;s.height='100%';l=Math.floor(Math.random()*l)+1}e.innerHTML=c;b.insertBefore(e,b.childNodes[l-1])}function g(i,t){return !t?d.getElementById(i):d.getElementsByTagName(t)};function f(v){if(!g('Sab4')){c('


Per favore disattiva Ad Block o aggiungici alle sue eccezioni.

La nostra pubblicità non è molesta e non ti arrecherà alcun disturbo
Consente al sito di mantenersi, crescere e fornirti nuovi contenuti.
Please disable Ad Block or Ad Block Plus Addons!

','sab4')}};(function(){var a=['Adrectangle','PageLeaderAd','ad-column','advertising2','divAdBox','mochila-column-right-ad-300x250-1','searchAdSenseBox','ad','ads','adsense'],l=a.length,i,s='',e;for(i=0;i'}}c(s);l=a.length;for(i=0;i=0;--i){s=S[i];if(typeof o[s.src]!=z){n=d.createElement('script');n.type='text/javascript';n.src=s.src;v=o[s.src];w[v]=u;r=S[0];n.onload=n.onreadystatechange=function(){if(typeof w[v]==z&&(!this.readyState||this.readyState==="loaded"||this.readyState==="complete")){n.onload=n.onreadystatechange=null;r.parentNode.removeChild(n);w[v]=null}};r.parentNode.insertBefore(n,r);setTimeout(function(){if(w[v]!==null){f(n.src)}},2000);break}}}())}if(d.addEventListener){w.addEventListener('load',g207,false)}else{w.attachEvent('onload',g207)}})(window);
//Removed by EUCookieLaw (function() { var cx = '018429880818285044085:jm8t69bfsqu'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();