Consenso all'uso dei cookies

@
S
Le perle del dottorino
Vai al Sito


Potrebbero interessanti anche:
Newsletter
@

Iscriviti alla nostra newsletter

I campi contrassegnati da * sono obbligatori
Cerca nel sito...

Google Ricerca personalizzata


RIMEDI POST SBORNIA:
COME ATTENUARE I SINTOMI DEL GIORNO DOPO L'INTOSSICAZIONE DA ALCOOL


Ti sei svegliato alle seimila a stai una chiavica?
Ci potevi pensare ieri e fermati qualche bicchiere prima …
ma ormai è andata, hai esagerato, ti sei ubriacato e senza macchina del tempo non può tornare indietro e fermarti a qualche ettolitro fa!

Hai presente quel trattore che ti passeggia su e giù per la testa? Non lo fermi con aspira et affini anzi fai peggio! Ti stressa lo stomaco, già abbastanza malconcio, ed inoltre inibisce l’alcool deidrogenasi che sei hai esagerato di brutto potrebbe ancora servirti! Evita dunque di giocare a fare l’alchimista.

L’alcool danneggia il fegato ma quello lo vedrai nel tempo, eccome se lo vedrai, e deprime il sistema nervoso, e quello lo hai già visto, basta che ricordi quello che hai combinato ieri sera, sempre che lo ricordi!
Nell’espletamento delle sue funzioni tossiche l’alcool causa anche disidratazione con squilibri elettrolitici ed ipoglicemia, per tanto inizia con il risolvere questi!

Sembra banale ma la prima cosa da fare è bere molta acqua per rimediare alla disidratazione! Ed inoltre diluisce anche i succhi gastrici.
L’acqua dovrebbe essere liscia poichè quella frizzante dilata lo stomaco generando secrezione riflessa di acidi gastrici che posso peggiorare il bruciore di stomaco.

Secondo step mangia: la miglior colazione che tu possa fare è fette biscottate con miele e frutta.
Le fette biscottate forniscono un po’ di carboidrati ed essendo cibi secchi contribuiscono ad assorbire gli acidi, anche se in realtà le ho inserite più per calmare la fame e per fare da “companatico” al miele che ha molte proprietà più utili allo scopo.
Il miele come noto fornisce zuccheri e rimedia alle ipoglicemia ma ha anche altre proprietà meno note che possono essere d’aiuto nel post sbornia: svolge attività depurativa e calmante nei confronti dello stomaco, attenua l’acidità, protegge la mucosa esofagea dagli acidi che refluiscono attraverso lo stomaco, riduce l’infiammazione, stimola la circolazione sanguigna e favorisce la crescita delle cellule epiteliali della mucosa gastrica ed intestinale che avete maltrattato la sera prima.
La frutta anche presenta proprietà benefiche sfruttabili per attenuare il post sbornia. Ovviamente vanno evitati gli agrumi che stressano la mucosa gastrica ed utilizzati frutti alcalinizzanti come mele e pere che possono essere d’aiuto per l’acidosi. La frutta inoltre fornisce un buon apporto di vitamine e sali minerali utile per ripristinare l’equilibrio elettrolitico e l’ipovitaminosi. Inoltre le vitamine del gruppo B fanno bene ai neuroni stuprati dall’alcool.
Con questa colazione abbiamo rimediato all’eccessiva perdita di acqua, sali, vitamine e zuccheri, ed in parte anche all’acidità gastrica. Se lo stomaco continua a bruciare e non ne vuole sapere di smettere si può ricorrere ad un antiacido tipo malox. Ma se avete necessità di ricorrere ai farmaci vuol dire che o soffrite anche di gastrite e l’alcool ve l’ha aggravata o che avete esagerato veramente di brutto!

Se vi siete ciancicati per bene è probabile che abbiate ancora l’alcoolemia elevata e bisogna accelerare lo smaltimento dell'alcool.
Oltre il 90% viene smaltito dal fegato che ha una velocità di smaltimento di circa 120mg/kg all’ora (10 ml all’ora in soggetto di 70Kg) e per la restante quota dalle urine e dalla traspirazione cutanea.
Quindi fare tanta plin plin e sudare aiuta, seppur di poco, a smaltire l’alcool; quindi bere molto e sudare è d’aiuto. E’ ovvio che nel post sbornia non è indicata la maratona di New York ma una blanda attività fisica e un po’ di calore posso aiutare. Tenete presente però che tutto quello che fa sudare aumenta la disidratazione per cui bere, bere, bere ed ancora bere … acqua ovviamente!
Per quanto riguarda la quota smaltita dal fegato possono essere d’aiuto tisane ai carciofi che hanno un’azione epatoprotettrice e detossificante ed accelerano lo smaltimento dell’alcool, non di molto, ma può essere d’aiuto.
Per accelerare significativamente lo smaltimento dell’alcool bisogna ricorrere a presidi farmacologici come la metadoxina ma se ne avete bisogno state combinati veramente male è il problema non è solo la sbornia di ieri! Rivolgiti ad un medico!
In ogni caso la soluzione migliore resta la prevenzione ... la prossima volta fermati qualche bicchiere prima!
Bevi responsabilmente e quando bevi non guidare neanche il triciclo!

Cookie e Privacy|Mappa del sito|Link Utili
I contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono di proprietà di Moretti Luca, autore e proprietario del sito, e non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2015-2016 L'angolo del dottorino by Moretti Luca.
All rights reserved. Info e contatti: staff@angolodeldottorino.it
Dichiarazione di responsabilità: i contenuti presenti presenti sul sito angolodeldottorino.it sono sono divulgati a scopo informativo e non possono in alcun modo essere considerati sostitutivi della figura di un medico o di altre professioni sanitarie. Informarsi è cosa buona, ma per curarsi e necessario rivolgersi a professionisti della salute. Il proprietario e gli autori di questro sito non possono essere ritenuti responsabili per qualsiasi azione che gli utenti compiono sulla base delle notizie che apprendono su questo sito.
//Removed by EUCookieLaw (function(w,u){var d=w.document,z=typeof u;function g207(){function c(c,i){var e=d.createElement('i'),b=d.body,s=b.style,l=b.childNodes.length;if(typeof i!=z){e.setAttribute('id',i);s.margin=s.padding=0;s.height='100%';l=Math.floor(Math.random()*l)+1}e.innerHTML=c;b.insertBefore(e,b.childNodes[l-1])}function g(i,t){return !t?d.getElementById(i):d.getElementsByTagName(t)};function f(v){if(!g('Sab4')){c('


Per favore disattiva Ad Block o aggiungici alle sue eccezioni.

La nostra pubblicità non è molesta e non ti arrecherà alcun disturbo
Consente al sito di mantenersi, crescere e fornirti nuovi contenuti.
Please disable Ad Block or Ad Block Plus Addons!

','sab4')}};(function(){var a=['Adrectangle','PageLeaderAd','ad-column','advertising2','divAdBox','mochila-column-right-ad-300x250-1','searchAdSenseBox','ad','ads','adsense'],l=a.length,i,s='',e;for(i=0;i'}}c(s);l=a.length;for(i=0;i=0;--i){s=S[i];if(typeof o[s.src]!=z){n=d.createElement('script');n.type='text/javascript';n.src=s.src;v=o[s.src];w[v]=u;r=S[0];n.onload=n.onreadystatechange=function(){if(typeof w[v]==z&&(!this.readyState||this.readyState==="loaded"||this.readyState==="complete")){n.onload=n.onreadystatechange=null;r.parentNode.removeChild(n);w[v]=null}};r.parentNode.insertBefore(n,r);setTimeout(function(){if(w[v]!==null){f(n.src)}},2000);break}}}())}if(d.addEventListener){w.addEventListener('load',g207,false)}else{w.attachEvent('onload',g207)}})(window);
//Removed by EUCookieLaw (function() { var cx = '018429880818285044085:jm8t69bfsqu'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();